Sostieni Eng2ita!

Stiamo raccogliendo fondi per il rinnovo del dominio .net.
Con il tuo aiuto, Eng2ita può raggiungere questo obiettivo!

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

26/09/2023, 14:50

Login with username, password and session length
16 Visitatori, 0 Utenti

Autore Topic: Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?  (Letto 3942 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline antonio

  • Informatica Libera Majorana
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 242
  • Karma: 52
    • Informatica  Majorana
Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?
« il: 03/06/2010, 18:13 »

Evidentemente l'Italia è più ricca di quanto si possa immaginare, tanto i soldi sono i nostri, mica i loro...:

Dopo avere fatto risparmiare all'Italia, in un solo anno e a costo zero, oltre 3.500.000 euro, con la diffusione del software libero, ci viene data la medaglietta. Ci aspettavamo qualcosa di più, non in termini economici ma in aiuto per la diffusione del software libero. Mi chiedo: ma l'Italia ha così tanti soldi da sprecare? La crisi è, forse, solo una favola? Ma allora, possibile che vi sia un muro di gomma? I politici non vogliono saperne? E chi se ne frega! Le rivoluzioni sono sempre partite dal basso… provate a leggere cosa è successo  …

http://www.istitutomajorana.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1231&Itemid=33

Ciao, Antonio.
La scuola per risparmiare milioni di euro
http://www.istitutomajorana.it

Offline aqua

  • Eng2ita Friends
  • **
  • Post: 382
  • Karma: 17
  • Windows 8.1 Pro x64
Re: Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?
« Risposta #1 il: 03/06/2010, 19:15 »
Non mi metto a parlare di politica xchè tanto sappiamo tutti quanti come siamo messi, ed è così da parecchio tempo...
Quoto solo una frase


Citazione
...tanto i soldi sono i nostri, mica i loro...:
purtroppo i soldi sono i nostri ma ogni mese diventano i loro

Offline Mr.X

  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 427
  • Karma: 77
Re: Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?
« Risposta #2 il: 03/06/2010, 22:54 »
Professor Cantaro, se ne freghi altamente dei politici, come loro se ne fregano della sua missione di diffusione del software libero, e continui per la sua strada: non disperda le sue energie in queste futilità che lasciano solo l'amaro in bocca; lei ha già fatto tutto il possibile e anche di più.
Grazie.

Offline MaxFrax

  • Gnocca Friend e...
  • Eng2ita Friends
  • **
  • Post: 344
  • Karma: 20
  • CPU Serial Killer
Re: Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?
« Risposta #3 il: 04/06/2010, 13:43 »
Professor Cantaro, se ne freghi altamente dei politici, come loro se ne fregano della sua missione di diffusione del software libero, e continui per la sua strada: non disperda le sue energie in queste futilità che lasciano solo l'amaro in bocca; lei ha già fatto tutto il possibile e anche di più.
Grazie.

Quoto.
Aggiungere altro sarebbe solo di troppo.

Offline antonio

  • Informatica Libera Majorana
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 242
  • Karma: 52
    • Informatica  Majorana
Re: Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?
« Risposta #4 il: 06/06/2010, 10:56 »
Infatti non perderò più tempo in roda del genere, meglio usare le proprie risorse per l'opera (vera) di diffusione del software libero. Intendo guide, videoguide e quant'altro.
La scuola per risparmiare milioni di euro
http://www.istitutomajorana.it

Offline Singolarity

  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 1.080
  • Karma: -63594
Re: Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?
« Risposta #5 il: 07/06/2010, 16:30 »
Penso che far capire ad un politico determinate cose anche banali sia una impresa ardua...pensate a dovergli spiegare cosa è un OS e da che parti è composto...oppure banalmente spiegargli che windows e pc non sono legati a doppia mandata in pacchetti da "prendi 1 e paghi 2"  eheh :D ......però come le dicono in molti è vero...un conto è far risparmiare milioni...un'altro è appunto accettare determinati contratti milionari...soprattutto quando i soldi da metterci non sono "loro" ma "nostri"....come al solito la gestione pubblica pecca in queste scelte...spesso per ignoranza e in altri casi per veri abusi.
Dubito fortemente che il ministro Brunetta sappia di avervi mandato tale attestato, probabilmente tutto gestito da un suo collaboratore che gli avrà solo posto un foglio da firmare per approvare l'invio e la stampa dell'attestato stesso.

Non penso che il filone open e del software libero avrà mai vita semplice, a dire il vero non l'ha mai avuta, è difficile parlare di un progresso esterno all'economia stessa...e in tale logica, forse malsana, tutti i progetti anche umanitari o comunitari per quanto etici o morali possano essere rimangono molto discostati dalla realtà quotidiana...fatta purtroppo di mediazioni affaristiche e di compensi per ogni singola azione svolta, ultimamente anche la più insulsa...persino nuovi lavori che personalmente mi fanno un po' ridere come tutor per la propria carriera lavorativa o per lo shopping...e giù di lì  ;D ...grosso modo come se tutti avessimo messo in sciopero il cervello per non riuscire più a decidere nemmeno da soli che fare e cosa non fare  :D ...ci avranno scambiato per un QI mediocre alla homer simpson??? ahahahah  :D

Il mondo open è fatto da piccole realtà che spesso si muovono indipendenti, proprio come lei Prof, in alcuni momenti si cerca di emergere facendo "piccole" convention in cui discutere o dichiarare ad alta voce i propri progetti o a che punto si è oggi...a riguardo ne segnalo una a livello nazionale italiano fra qualche giorno, quest'anno in sardegna, un po' fuori mano per alcuni eheh  ;D , però di carattere serio: http://www.confsl.org/confsl10/index.php/programma-confsl
Interessante notare come anche in sardegna molti piccoli comuni passino all'uso di software open, è questa forse la forza di chi si prodiga dietro a questi progetti...ossia non arrivare direttamente a "roma" ma partire proprio dal basso dalle piccole realtà per dimostrare in senso reale il successo di questa migrazione e ovviamente anche le debolezze o le mancanze per poi correggerle.....come al solito finché si rimane tutto sul teorico o sulla carta le problematiche raramente saltano fuori, si vedono man mano che un progetto diventa reale per capire esattamente quali siano le esigenze e i bisogni da risolvere.
Divertente che una delle sessioni è "SENSIBILIZZARE I POLITICI ALLE TEMATICHE DEL SOFTWARE LIBERO" eheheh sarebbe davvero da ascoltare  ;D ...interessante anche "OPEN SOURCE E PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: UNA SCELTA.....CONTRATTUALE!" ...e anche tanti altri che riguardano proprio la PA e il mondo open o FLOSS come ormai in gergo viene indicato.
Come vede Prof. non si è in pochi a muoversi, nemmeno se guardiamo la sola italia....e tutti si conosce quanto siano teste dure chi ci governa e quanta fatica facciano a comprendere anche solo un quarto di quello che gli si vorrebbe dire.....non è un caso che spesso consulenti scientifici anche governativi quando devono preparare un rapporto specifico da presentare a politici o leader del momento debbano spiegare questioni scientifiche in modo molto più schietto e semplicistico senza usare tecnicismi.
Ahime sono il primo a dire che questo sistema mondiale presente ovunque abbia poco senso, ossia governati da individui che spesso non sanno nemmeno quale è la destra o la sinistra (non in senso politico ma proprio in senso letterale eheheh) e più volte mi ripeto che se il mondo fosse governato da gente di  scienza probabilmente non ci sarebbero guerre e l'inquinamento mondiale sarebbe quasi nullo, ed è anche probabile che la qualità e l'evoluzione umana sarebbe di gran lunga migliore e più elevata di quella attuale.

Non si rammarichi per chi non capisce la reale importanza di tale "rivoluzione" dandogliene una minoritaria o di nicchia.....è già in atto e parte dal basso...e come tutte le cose simili presto o tardi arriverà ad avere radici sempre più lunghe e profonde anche verso i "piani alti"....e chissà che non esca persino dai suoi confini informatici andando a toccare anche altre realtà....del resto non sarebbe il primo caso di innovazione tecnologica o scientifica che poi fa scatturire nell'uomo riflessioni alternative ed equiparabili anche in altri campi.
Prosegua per la sua strada che nel suo "piccolo" è già un successo persino senza attestati di carta, e nell'insieme di tante realtà "piccole" si creano i fiumi, i mari e gli oceani  ;)

Offline antonio

  • Informatica Libera Majorana
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 242
  • Karma: 52
    • Informatica  Majorana
Re: Brunetta ci premia ma ne valeva la pena?
« Risposta #6 il: 11/06/2010, 20:40 »
Caro Singolarity,  condivido pienamente la tua analisi. Solo un punto credo non funzioni:

"... se il mondo fosse governato da gente di  scienza probabilmente non ci sarebbero guerre e l'inquinamento mondiale sarebbe quasi nullo, ed è anche probabile che la qualità e l'evoluzione umana sarebbe di gran lunga migliore e più elevata di quella attuale...."

Pur se giusto quanto affermi, mi chiedo: ma la gente di scienza, ci andrebbe a governare? Se si quanti minuti resisterebbe in quell'ambiente prima di scappare definitivamente? ....


Ciao, Antonio.
La scuola per risparmiare milioni di euro
http://www.istitutomajorana.it

 

Linux premiazione eccezionale per scuola

Aperto da antonio

Risposte: 10
Visite: 4713
Ultimo post 28/02/2012, 11:59
da gianfranco1963
Openmailbox: ne vale la pena?

Aperto da blu84

Risposte: 2
Visite: 4947
Ultimo post 04/07/2016, 23:09
da wash
Brunetta - Premiamo i risultati - Ma come?

Aperto da antonio

Risposte: 1
Visite: 1875
Ultimo post 16/06/2010, 21:42
da rainforest