Sostieni Eng2ita!

Stiamo raccogliendo fondi per il rinnovo del dominio .net.
Con il tuo aiuto, Eng2ita può raggiungere questo obiettivo!

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?

25/09/2023, 16:16

Login with username, password and session length
7 Visitatori, 0 Utenti

Autore Topic: MS ha deciso, stop allo sviluppo di windows10  (Letto 119 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Singolarity

  • Eng2ita Staff
  • ***
  • Post: 1.080
  • Karma: -63594
MS ha deciso, stop allo sviluppo di windows10
« il: 29/04/2023, 17:03 »
MS pochi giorni fa ha aggiornato tutto il suo comparto di date di fine supporto ed ha deciso che Windows10 22h2 (o 2022) sarà l'ultima feature update, ossia da questa fino al 14 ottobre 2025 farà uscire solo i classici patch day mensili per sicurezza e bugs. Questo valido per tutte le edizioni di Windows10: Home, Pro, Enterprise, Education, Pro Education, Pro for Workstations, IoT Enterprise. Diverso invece per le ultime Windows10 Enterprise LTSC 2021 e IoT Enterprise LTSC 2021 che avendo supporto di 10 anni garantiti arriveranno fino a gennaio 2032. Vi ricordo che le LTSC sono solo licenze in volume e quindi acquistabili solo in grosse quantità per aziende.
Non stupisce troppo tale scelta di MS considerando che si sta già parlando di sviluppo del futuro windows12 e quindi era ovvio che i team si orientassero solo su windows11 in termini di feature update per innovazioni ulteriori come l'aggiunta della IA. Da considerare poi che in verità MS aveva già limitato lo sviluppo di windows10 fin dal 2020, si notava già che le successive del 2021 e 2022 avevano molto poco di aggiunte ed erano quasi come dei "service pack", addirittura i fix mensili sono i medesimi per tutte e 3 le ultime versioni.
Anche se è ancora presto per dirlo ma anche MS chiude un'epoca informatica che riguarda i win32, Windows10 è ovviamente l'ultimo a supportare cpu 32bit, nonostante sinceramente dal 2006 in poi è difficile non trovare cpu già a 64bit salvo rarissimi casi di portatili ulv tipo i vecchi eeepc. Negli ultimi tempi chi ancora monta win32 lo fa più per la quantità di ram che per la cpu stessa, del resto con 1 o 2Gb di ram in effetti non conviene mai un win64. Da prestare però attenzione che persino molti sviluppatori di software odierni già da qualche tempo hanno accantonato del tutto lo sviluppo win32 prediligendo solo quello win64 di conseguenza per chi ha pc datati forse è meglio pensare ad un upgrade di ram (e di ssd) e montare un win64.